Gonfiore di piedi e mani, difficoltà a dormire, stanchezza sono solo alcuni dei disturbi di cui le
donne in gravidanza possono soffrire con il caldo e che possono avere un impatto anche sulle
vacanze. Ecco come affrontare i mesi estivi in serenità!

Prenditi cura di te.

I pediluvi con ghiaccio, sale e acqua fresca sono un vero toccasana per combattere il gonfiore ai
piedi. Puoi dedicarti a questo rituale alla sera, massaggiando sia le gambe sia i piedi con una crema
defaticante e rinfrescante. Durante il giorno, cerca di non stare in piedi per troppo tempo di seguito
e, allo stesso modo, evita di stare seduta troppo a lungo. Cerca, quindi, un equilibrio. Se sei in
spiaggia, puoi approfittarne e fare delle passeggiate in acqua, evitando sempre di esporre le gambe
al sole. Per aiutare le tue gambe, puoi anche sdraiarti con le gambe alzate per quindici minuti, tre
volte il giorno. Questo semplice esercizio porta con sé dei veri benefici, riducendo il gonfiore di
piedi e gambe; la posizione, infatti, ti aiuterà a riavere una corretta circolazione linfatica e a
ripristinare la permeabilità di dei vasi. Sempre la posizione farà sì che non ti vengano le vene
varicose e ti regalerà del vero e proprio relax. Probabilmente, non appena hai letto questo “piccolo
dettaglio” ti sei chiesta “ma davvero?”. Le donne in gravidanza spesso soffrono di sbalzi
d’umore ed eccessiva irritazione con il risultato che spesso ti senti una pentola a pressione.
Sdraiandoti con le gambe alzate permetterai al corpo di distribuire meglio l’ossigeno.

Cosa bere e mangiare.

L’alimentazione e l’idratazione sono particolarmente importanti per una donna in
gravidanza. Bere molta acqua, con limone e sali minerali, ad esempio, ti porterà tanti benefici. Il
limone è proprietario di vitamina C, magnesio, fosforo, calcio, ferro, zinco, tutte sostanze
indispensabili per una vita equilibrata e sana. Dovresti bere un bicchiere d’acqua tiepida con limone
e aggiunta di sali minerali ogni mattina, meglio se almeno un quarto d’ora prima della colazione. Il
limone, fra gli altri benefici, aiuterà le donne che soffrono di sensazione di nausea e/o diarrea. Ad
ogni modo, prima di prendere quest’abitudine o anche solo di provarla, chiedi consiglio al tuo
ginecologo.
Mangiando verdura apporterai all’organismo sostanze di cui ha molto bisogno come l’acido
folico e la vitamina C e il betacarotene. Fra le verdura consigliate alle donne in dolce attesa ci sono
spinaci, broccoli, carote e peperoni rossi (è importante che si tratti di peperoni rossi perché ricchi di
vitamina B6, vitamina C e vitamina A). E’ importante diminuire i carboidrati pesanti per evitare di
metter su troppo peso, ma eliminarli del tutto non è mai una buona idea, quindi, le mamme in
attesa dovrebbero evitare diete che mettono al minimo i carboidrati, o che non li contemplano
assolutamente. Il feto si nutre principalmente di carboidrati, inoltre pane e pasta, specialmente se
integrali, contengono zuccheri e grassi che possono portare equilibrio nella tua dieta.
L’anguria, conosciuta per il suo effetto antinfiammatorio, è specialmente consigliata per le
mamme alla fine del trimestre, molte delle quali hanno difficoltà a mangiare con appetito altri
alimenti. Quando parliamo di anguria, non dobbiamo dimenticare i semi, che sono molto
importanti. Essa contribuisce anche al miglioramento del nostro sistema nervoso para-simpatico,

facendo sì che siano riattivate le funzioni fisiologiche interne, dalla digestione all’intestino,
passando per la circolazione ecc…

Sole, mare e piscina.

Durante l’estate, chi non ha voglia di un po’ di sole e mare? Per le mamme in gravidanza, però, ci
sono degli accorgimenti davvero utili. Abbiamo già visto come una passeggiata sul mare possa
aiutare la circolazione, ma sono permessi anche i veri e propri bagni sia in piscina sia al mare,
anche se c’è da dire che il mare è consigliato maggiormente. Il nuoto, in entrambi i casi, permette di
mantenersi in forma con una diminuzione della pressione della pancia sul nervo sciatico. Senza
affaticarsi troppo, ben vengano nuotate anche lunghe, e le sopra citate passeggiate con l’acqua sino
alle ginocchia che non solo favoriranno la circolazione ma aiuteranno anche a combattere la
ritenzione idrica, che colpisce praticamente tutte le donne in gravidanza. Si raccomanda, inoltre, di
non uscire nelle ore più calde, ovvero fra le 13.00 e le 18.00 con un particolare picco alle ore 17.00
In spiaggia è facile vedere donne in dolce attesa che prendono il sole o svolgono svariate attività
proprio nelle ore più calde. Il sole, ricco di vitamina D, è generalmente un toccasana, però durante
quelle ore particolarmente calde è meglio stare in casa o in pineta. Se proprio non è possibile, è
importante idratarsi regolarmente sia bevendo molta acqua e mangiando alimenti che contengono
molti minerali (principalmente vitamina D e vitamina C), ma anche idratando la pelle ed evitando,
specialmente nei primi mesi, disidratazione, affaticamenti e insolazioni che possono provocare dei
danni reali. Non ci sono reali allarmi sull’effetto del sole sulla pancia, tuttavia si consiglia
d’indossare un costume intero piuttosto che il bikini, o ancora di coprire la pancia, ad esempio con
un pareo, e soprattutto di alternare momenti al sole a momenti all’ombra.

Creme rinfrescanti naturali.

Tisane, oli e creme sono tutti prodotti, disponibili anche in versione al 100% naturale, che
possono aiutarti durante i mesi della gravidanza. Puoi trovarli sia online sia in farmacia ma, prima
di sceglierne uno, consultati con il tuo ginecologo. Ci sono creme rinfrescanti naturali per tutte le
necessità, prima e dopo aver messo al mondo il bambino. Di solito queste creme non aiutano le
donne solo dal punto di vista fisico, ma anche da quello psicologico, aiutandole ad affrontare al
meglio alcuni dei fastidi causati dalla gestazione.